Go to Top

La Montblanc: la Granfondo sul tetto d'Europa

La MontBlanc: la Granfondo sul tetto d'Europa

Tre percorsi tracciati sulle splendide montagne della Valle d'Aosta ai piedi di Sua Maestà il Monte Bianco.  

Ormai tolti gli sci da qualche mese, la Valle d'Aosta è ancora capace di offrire splendidi panorami veramente mozzafiato. Il mezzo di trasporto più adatto per godersi appieno i colori, i profumi e il fischio delle poiane è senza dubbio la bicicletta. Più veloce del trekking, più lenta e in totale assenza di rumore rispetto ai mezzi motorizzati.

Tre i percorsi agonistici proposti, con partenza e arrivo dalla perla della Valle d'Aosta: Courmayeur. Il "salotto" valdostano, a metà giugno, si aprirà alle biciclette, accogliendo oltre duemila ciclisti con le rispettive famiglie. I più allenati alle lunghe distanze potranno dilettarsi con il tracciato di granfondo che in 116 KM  è capace di accumulare ben 3210 metri di dislivello positivo. Più abbordabile ai meno allenati il percorso di mediofondo, che con i suoi 88 chilometri e 2030 metri di dislivello si adatta ad ogni ciclista. Il percorso corto è di 45 chilometri e 1050 metri di dislivello.

Per maggiori informazioni e iscrizioni LAMONTBLANC

Le iscrizioni sono già aperte e prevedono delle finestre temporali durante le quali potere usufruire di quote di partecipazioni concorrenziali.

La Montblanc è una corsa ciclistica, ma soprattutto è una splendida occasione per gustarsi i panorami incontrati sul percorso. Le strade saranno chiuse al traffico per il tempo imposto dalla Prefettura, al fine di garantire al sicurezza dei ciclisti.

Entrambe i percorsi sono comunque impegnativi, pertanto è bene presentarsi alla partenza con il giusto grado di preparazione e allenamento.

Dato il vasto programma di eventi è una splendida occasione per portare la famiglia ai piedi del Monte Bianco.

Tutti i dettagli della manifestazione sono disponibili alla pagina www.lamontblanc.it.

Vedere sfilare migliaia di biciclette per le strade della Valle d'Aosta è senza dubbio un grande spettacolo. Due sono le anime principali della manifestazione: la corsa agonistica, capace di regalare emozioni atletiche alla pari di una gara professionistica, e il ciclo turismo praticato da chi preferisce godersi il territorio.

 

Assistere al passaggio dei ciclisti, attenderli nelle erte più difficoltose o incitare i più arretrati è una splendida occasione per godersi una mattinata fuori dal tran tran ordinario.

 

Luoghi e attrazioni

 

Ospitalità

 

Servizi

 
Homepage