Go to Top

Il Dente del Gigante

Il “Dente” come viene chiamato, è, insieme al Monte Bianco e les Grandes Jorasses, una cima mitica del massiccio e la sua forma unica, definisce da sempre il panorama di Courmayeur.

Con la sua inconfondibile sagoma, il Dente del Gigante è la vetta del Bianco più visibile da Courmayeur, quasi un suo simbolo.

La parete settentrionale del “Dente” è a ridosso del Ghiacciaio del Gigante, uno dei rami della Mer de Glace, mentre quella meridionale domina la Val Ferret. Il nome da fiaba di questa cima viene direttamente dalle leggende popolari del luogo: si narra che Gargantua, discendente di una stirpe di colossi, decise di distribuire il suo corpo in diversi luoghi del mondo. Un dente fu lasciato nelle Alpi, incastonato nel massiccio del Monte Bianco, un “amuleto” naturale che protegge gli abitanti del luogo dagli spiriti cattivi, di cui anticamente si credevano infestate le montagne.

L’ascesa al Dente del Gigante è una delle vie più richieste dagli alpinisti per la sua particolarità e storia. La prima ascensione della Punta Sella (4.009 m) , la cima sud-ovest del Dente fu compiuta il 28 luglio del 1882 dalle guide valdostane Jean-Joseph, Baptiste e Daniel Maquignaz che aprirono la via alla famiglia Sella, loro clienti, da cui ne deriva il nome, mentre la prima ascensione della Punta Graham, la più elevata cima nord-est a 4.014 m, fu compiuta il 20 agosto 1882 da Willian Woodman Graham con le guide Alphonse Payot e Auguste Cupelin.

Il Dente del Gigante ancora oggi non smette di affascinare i grandi ma soprattutto bambini, a questo picco granitico è infatti legata una delle più belle storie di questo paese, quella di Rhémy de Noel, il Babbo Natale di Courmayeur.

DIFFICOLTÀ
ACCESSIBILITÀ

Luoghi e attrazioni

 

Ospitalità

 

Servizi

 
Homepage