Cave Mont Blanc

“Ciascun ettaro delle nostre vigne riceve 1000 ore di cure”
Mauro Jaccod

La montagna è forte e imponente, ma ha bisogno di custodi che la proteggano dalle insidie. C’è chi imbraccia la piccozza e controlla che ogni masso sia al sicuro, e chi utilizza l’immagine della stessa sull’etichette dei suoi vini, ergendosi a tutore della viticoltura d’alta quota. La Cave Mont Blanc nasce nel 1988 come società cooperativa che riunisce 78 vignerons di montagna, che nei territori di Morgex e La Salle coltivano l’unico vitigno autoctono valdostano a bacca bianca, il Prié Blanc. Dai 18 ettari sparsi si ottengono 150.000 bottiglie di vario tipo: 3 vini fermi, 5 metodo classico tra i quali spicca il Cuvée des Guides, che compie il processo di spumantizzazione a 2173 metri al Pavillon Du Mont Fréty, prima stazione delle funivie Skyway Monte Bianco. A questi si aggiunge un Vin de Glace, lo Chaudelune, una vendemmia tardiva che fermenta in botte. Le vigne d’alta montagna sono coltivate con una pergola bassa, che si crogiola al calore emesso dal terreno e resiste meglio al peso delle nevi, e sono piantate a piede franco perché a quelle altezze la filossera non colpisce. Le radici del Prié Blanc affondano direttamente nel cuore delle montagne, contribuiscono a donargli stabilità e attraverso il lavoro di viticoltori eroici portano nel mondo la storia di questi colossi. ©Dispensa

Adresse

Str. Des Iles, 19 - Morgex

Téléphone

0165 800331

Suivez la structure sur les médias sociaux

Demande
Informations

Esperienze

(Nécessaire)
Consent(Nécessaire)

Come
Arrivare

Demande d’informations